“Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” è un’associazione che si occupa a livello nazionale e internazionale di lotta alla criminalità organizzata. Nasce nel 1995 con l’obiettivo di liberare l’Italia dalle mafie attraverso gli strumenti dell’antimafia sociale: il riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie, l’informazione e la formazione pubblica sui temi specifici, il monitoraggio delle infiltrazioni mafiose e dell’illegalità diffusa sul territorio e un’azione costante di educazione alla cittadinanza nelle scuole di ogni ordine e grado.
Ad oggi, Libera è composta da migliaia di soci singoli e oltre 1600 associazioni, scuole, cooperative ed enti.

Pilastri fondanti dell’associazione sono la memoria e il sostegno nei confronti dei familiari delle oltre mille vittime innocenti delle mafie nella battaglia costante per la ricerca della verità e della giustizia. Per questo, ogni 21 marzo, primo giorno di primavera, celebriamo la “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”.

 

Abbiamo imparato quanto sia importante l’impegno quotidiano e diffuso capillarmente in tutta Italia. Per questo nel 2007 nasce a Verbania il presidio “Giorgio Ambrosoli”, che consolida ben presto rapporti e collaborazioni con il tessuto sociale della provincia. Forti dell’esperienza maturata nei primi anni, nel 2012 viene fondato il Coordinamento Provinciale di LIBERA VCO per proporre anche ad altre realtà associative del territorio di assumersi, insieme, un impegno in più: dire un chiaro no alle mafie, in tutte le sue forme.
Tra i diversi percorsi intrapresi come coordinamento provinciale si ricordano, nel 2014, la campagna di sensibilizzazione sui rischi del gioco d’azzardo “Non t’azzardare” e la campagna L10 – Verbania in vista delle elezioni comunali del capoluogo.

Negli anni la rete è cresciuta, allargandosi e strutturandosi per affrontare sfide sempre più impegnative. Nel febbraio del 2015 è nato a Domodossola il presidio “Roberto Antiochia”, animato da giovani provenienti dal territorio ossolano. Nell’ottobre del 2019, infine, nasce il presidio “Luca Cottarelli”, composto da insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado della nostra provincia.

 

 

Oggi, la rete di Libera VCO, in sinergia con i suoi tre presidi, le scuole e le associazioni che fanno parte del Coordinamento, lavora per contribuire alla costruzione di una “Repubblica libera, democratica, ordinata, solidale”.