Archivi tag: paolo borsellino

Ora tocca a noi: XXII Commemorazione di Paolo Borsellino

di Paolo Dezuanni

La locandina del film

La locandina del film

Come ogni anno, il vasto mondo di Libera, composta da una grandissima rete di associazioni, si impegna a fondo affinché la memoria di vittime ed eroi che hanno voluto combattere la mafia non venga persa nel rapido trascorrere del tempo.
Paolo Borsellino rappresenta una figura determinante nella storia del nostro paese, una persona dotata di valori essenziali da cui noi tutti dovremmo prendere esempio: senza desistere sotto le pressioni della magistratura, il giudice seguì le tracce del proprio amico e collega Giovanni Falcone, lottando strenuamente contro le ingiustizie e i traffici loschi della mafia siciliana. Per questo, perse la vita in via d’Amelio, il 19 Luglio 1992.
E affinché le sue idee, i suoi ideali e il suo coraggio possano insegnarci ancora a non arrenderci e a non soccombere sotto l’ingiustizia, è giusto ricordare Paolo Borsellino ogni anno, raccontando e ricordando tutto ciò che ha compiuto, anche per noi. Continua a leggere

Basta uomini soli: le idee restano

di Alessandro Regini

di Valentina Aiello

La sera del 19 luglio, a 20 anni esatti dall’omicidio di Paolo Borsellino e a oltre 20 o quasi 30 anni dagli altri terribili attentati perpetrati per mano mafiosa, i ragazzi del Presidio Giorgio Ambrosoli di Verbania hanno organizzato a Madonna di Campagna un momento di dibattito e riflessione con la cittadinanza.
All’evento ha presenziato anche la dott.ssa Mellano, sindaco di Omegna, il cui intervento riguardo la legalità e i giovani ha introdotto la serata, articolata in due momenti.

Nella prima parte è stato proiettato il film “Uomini soli” del giornalista Attilio Bolzoni e del regista Paolo Santolini: una densa raccolta di interviste, testimonianze, registrazioni, immagini e filmati degli uomini soli della Palermo degli anni ’80 e ’90 e dei loro parenti e amici. Continua a leggere

Il valore della Giustizia

«A questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali, continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini».
[Giovanni Falcone]

di Jacopo De Angelis. Con il presidente del tribunale di Verbania, Massimo Terzi.

Con questa frase scritta su dei volantini, questa mattina i ragazzi del Presidio Giorgio Ambrosoli di Verbania hanno voluto ricordare quegli uomini che, venti anni fa, morivano negli attentati messi in atto dalle organizzazioni mafiose contro le quali avevano lottano fino a quel giorno. Oggi, in ricordo di Paolo Borsellino, e ricordando anche Giovanni Falcone morto il 23 maggio, si è voluto commemorare questi uomini davanti al tribunale, luogo simbolo della Giustizia, valore che li aveva sempre guidati fino all’ultimo giorno.