Archivi tag: luca maciacchini

Canzoni e parole per raccontare Giorgio Ambrosoli

locandinaimmagineambrosoliSi terrà sabato 28 febbraio alle ore 20:45, presso l’auditorium Sant’Anna di Verbania, lo spettacolo teatrale “Giorgio Ambrosoli”, del cantautore e attore Luca Maciacchini.

È la storia di un cittadino con la schiena dritta, un esempio di legalità e onestà vere, che vanno oltre l’ormai stanca retorica. Giorgio Ambrosoli, commissario liquidatore della Banca Privata Italiana, venne incaricato di indagare sulle attività illecite del banchiere siciliano Michele Sindona nel 1974. Venne ucciso la notte tra l’11 e il 12 luglio 1979 da un sicario ingaggiato dallo stesso Sindona, proprio perché stava svolgendo “troppo bene” il suo lavoro.

Nel 2011 Luca Maciacchini, in collaborazione con Michela Marelli, ha deciso di raccontare la storia di Ambrosoli con le modalità del teatro-canzone, attraverso uno spettacolo che ripercorre la sua vicenda sia umana che professionale. I testi, nati proprio dall’incontro che l’artista ha avuto con la moglie Annalori Ambrosoli, sono frutto dei racconti diretti della vedova e degli scritti del figlio Umberto.

Lo spettacolo, il cui biglietti saranno da 10 euro per i maggiorenni (dai 19 anni in su) e 5 euro per i minorenni, è organizzato dal presidio verbanese di Libera dedicato alla figura di Giorgio, con la preziosa collaborazione della famiglia Ambrosoli, dell’Associazione Civile “Giorgio Ambrosoli” e  dei comuni di Verbania e Ghiffa.
I biglietti sono reperibili presso il Kantiere di Possaccio (via alla Cartiera 23, Verbania) e la libreria Margaroli di Intra (Corso Mameli Goffredo, 55).

Giorgio Ambrosoli, un eroe di tutti i giorni

di Claudia Isoli

I sinsaco di Ghiffa Matteo Lanino e la referente del presidio Carlotta Bartolucci (foto di Luisa Mazzetti)

I sindaco di Ghiffa Matteo Lanino e la referente del presidio Carlotta Bartolucci (foto di Luisa Mazzetti)

19 Luglio 2014. Ore 10.30. Sono molte le persone che in questa calda giornata d’estate hanno voluto trascorrere la mattina insieme, a Ghiffa. Insieme per ricordare una persona che era molto legata a questa località, ovvero Giorgio Ambrosoli, la cui storia, come molte altre, rappresenta un esempio per tutti noi.

L’avvocato, nel lontano 1974, ottenne il ruolo di commissario unico liquidatore della Banca Privata Italiana con il compito di indagare sui traffici illeciti di Michele Sindona, il proprietario della stessa banca. Ambrosoli svolse l’incarico con il massimo della rigorosità e dell’impegno, senza mai cedere di fronte a tutte le pressioni, ai tentativi di corruzione e alle minacce che dovette subire, anzi lavorando solo ed esclusivamente per l’interesse del Paese.

Purtroppo però, il grande senso del dovere e dell’onestà che accompagnarono l’avvocato durante le sue indagini gli costarono caro: fu così che, la notte tra l’11 e il 12 luglio 1979 venne assassinato con quattro colpi di pistola da un sicario americano, William Joseph Aricò.
Mandante del delitto: Michele Sindona. Continua a leggere