Archivi tag: impegno

21 marzo Verbania: GRAZIE!

Cari amici e care amiche,

GRAZIE!

Il lavoro di questi mesi è stato intenso e impegnativo, ma se è stato raggiunto questo risultato è anche grazie al contributo che voi avete voluto offrire.

Di per sé, il 2017 ha rappresentato un anno di svolta: il 21marzo è stato finalmente riconosciuto come parte del calendario civile della nostra Repubblica e questo ci ha permesso di celebrare questo momento con una marcia in più.

 A Locri si sono ritrovati in 25.000 e, in tutta Italia, si sono radunate oltre 500.000 persone: 8000 di queste erano presenti nella piazza di Verbania. Il 21 marzo a Verbania è stata una giornata colorata e partecipata, tutto il Piemonte ha voluto abbracciare i familiari delle vittime innocenti delle mafie.

Anche dalla nostra provincia, sono state tante le componenti della società civile e i cittadini che hanno deciso di partecipare.  Tutto questo ha potuto avere luogo grazie a un percorso condiviso e interattivo, dove ognuno ha portato il proprio contributo, nella propria misura e nella propria forma.

Siamo orgogliosi del risultato: quanto abbiamo vissuto deve rappresentare un’ulteriore spinta per andare avanti e ripartire con ancora più energie. Il nostro desiderio è perciò quello di poter continuare a lavorare sul nostro territorio, aperti a ogni forma di contributo. Che l’unione faccia la forza, non è solo vuota retorica: per noi rappresenta un principio imprescindibile, che ha mostrato i propri frutti proprio nella giornata del 21 marzo.

Ancora una volta, GRAZIE da tutta Libera VCO.

Avanti così.

Coordinamento provinciale di Libera VCO

Ecco il racconto della giornata ad opera di giornali e televisioni:

Lettera dei ragazzi del liceo Alfieri e intervista: http://liberapiemonte.it/2017/03/23/sappiamo-dove-locri-e-occupa-un-posto-nei-nostri-cuori/

Articolo di Repubblica: http://torino.repubblica.it/cronaca/2017/03/21/news/cinquanta-161035747/

Articolo de La Stampa Verbania: http://www.lastampa.it/2017/03/20/edizioni/verbania/cinquemila-giovani-di-libera-a-verbania-uniti-contro-le-mafie-A4xAzNDdjJb3zuP9RW1K0O/pagina.html

Articolo di Futura: http://www.futura.news/2017/03/21/21-marzo-a-verbania-mafie/

Articolo di Eco Risveglio: http://www.ecorisveglio.it/articolo.php?ARTUUID=933F171E-4322-4BAC-8D55-97A748FA1CB3&MUUID=AFA9393B-B907-4AD0-878F-5C402A0A8219

Tesseramento 2015: E tu da che parte stai?

Articolo tratto da: www.libera.it

ventiLIBERILibera è un coordinamento di oltre 1600 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità, creare memoria e impegno, promuovere e difendere la democrazia contro tutte le mafie.

Abbiamo bisogno della partecipazione di tutte e tutti perché siamo convinti che la volontà, la determinazione e la forza per condurre e vincere questa battaglia ci siano e debbano manifestarsi con continuità, per dare coraggio a chi è più esposto, sostegno a chi si impegna, formazione e informazione a chi non sa. Contro il dilagare della criminalità organizzata, della corruzione ma anche contro il crescente senso d’illegalità Libera fa emergere a livello nazionale potenti anticorpi che producono azioni concrete, progetti e iniziative che si diffondono lungo l’Italia attraverso i diversi coordinamenti. Continua a leggere

(Ri)cominciare, tra ricerca e riflessione

di Carlotta Bartolucci

Superata la meritata estate, dove rilassare (ma mai, però, assopire) la mente, con settembre ecco rimettersi in moto i cervelli per ragionare e capire a cosa dedicarsi quest’anno. Così lunedì 10 settembre l’arena di Bureglio si è trasformata in un’agorà dove i giovani del presidio Giorgio Ambrosoli si sono chiesti dove puntare i riflettori impegnando le proprie forze.

A sgomitare ponendosi in cima alla lista è stato il rapporto di Legambiente 2012, dove risulta chiaro come la criminalità organizzata abbia trovato un nuovo business facile e proficuo: le cosiddette Ecomafie. Continua a leggere

Biennale Democrazia per la Legalità

di Camilla Cupelli

C’è aria di legalità, a Torino, in questi giorni. Si respira la possibilità di un mondo diverso, e la città si veste a festa per l’occasione: centinaia di migliaia di persone seguono con sguardo attento la ricorrenza di Biennale Democrazia, quest’anno dedicata al tema della Legalità. Alla commemorazione del ventennale dalla strage di Capaci, in cui persero la vita Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Giuseppe Costanza, si aggiungono le criticità di questi ultimi giorni in Italia: la strage di Brindisi, qualunque sia il movente, ci riporta indietro nel tempo, in quei polverosi anni novanta che segnarono col sangue il nostro Paese.

Continua a leggere