Archivi tag: fiaccolata

Ricordare il giugno 1944, per tutti coloro che hanno “scelto di scegliere”

di Valentina Aiello

Foto di Morena Colombo

Foto di Morena Colombo

Ogni anno, nel mese di giugno, la cittadinanza del Vco sente il bisogno di ricordare delle storie, dei nomi, che nessuno dovrebbe dimenticare. Ogni anno, nel mese di giugno, ricorre l’anniversario di uno dei periodi più bui della nostra storia: si ricordano simbolicamente tutti i 1200 caduti della Resistenza partigiana delle province di Novara e Vco, insieme a tutte le vittime della sanguinosa potenza nazifascista che ha tristemente reso famoso il nostro Paese. Ma perché è stato scelto proprio il mese di giugno per ricordare simbolicamente tutta la Resistenza, che ha attraversato quasi due anni della nostra storia (dal 8 settembre 1943 al 25 aprile 1945)? Solo nel giugno 1944, la violenza nazifascista trucida circa 170 persone tra partigiani e civili.

Continua a leggere

Vento della memoria, fuoco dell’impegno

di Cristina Danini

Ce n’erano tante di fiaccole la sera del 21 marzo a Verbania. Tante fiaccole accese per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie, che dal 1893 ad oggi hanno perso la vita nella loro lotta. Continua a leggere

68esimo anniversario dell’eccidio dei 42 martiri di Fondotoce

di Carlotta Bartolucci e Rachele Dalla Savina

L’impegno e la memoria, gli strumenti per (R)esistere
Il grido “Ora e sempre Resistenza” ha un potere particolare se detto a più voci, con forza, da uomini e donne che hanno già dato il loro contributo alla Storia combattendo contro il Fascismo, e giovani che intraprendono senza sosta le diverse battaglie che l’attualità presenta. Ha un potere particolare perché trasmette solennità e importanza all’impegno di ogni giorno e continuità con il passato, mostrando come la forza di agire che vive da decenni sopravviva tutt’oggi: dimostra come, impegnandosi, si possa Resistere e far Resistere, mantenendo vivi gli sforzi di chi si è impegnato in passato e la loro memoria. Continua a leggere

Fiaccolata in ricordo delle vittime delle mafie

Alcuni amministratori dei comuni della Provincia e della regione Piemonte hanno partecipato nelle prime file del corteo e hanno letto i nomi delle vittime delle mafie. Qui, alcuni loro pensieri raccolti nel corso della serata.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=kMxLLgxE-VU&version=3&hl=it_IT]

Le loro idee camminano sulle nostre gambe

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=eTR4aCoB8YA&w=470&h=349]
di Giacomo Molinari

Una luce, il calore di un fuoco acceso la sera dalla passione e dall’emozione di tutti noi; la parole, commosse, rabbiose, di China Ramoni Bussi rivolte a chi NON c’era.
E poi, il giorno dopo, il sole finalmente a baciare quanti hanno sfilato, avvolti e protetti dai fazzoletti rossi, verdi e azzurri delle Brigate Partigiane fino a lì, a quel luogo a noi caro teatro 67 anni fa di un orribile crimine, quel prato dove oggi sorge la Casa della Resistenza.

Continua a leggere