Archivi tag: calcio

Libera in Goal: riscoprire la meraviglia

di Giacomo Molinari 

logoliberaingoalScampia non è un luogo dove si capiti per caso.

Nel complesso caleidoscopio della città di Napoli, questo immenso quartiere rimane sempre ai margini; fuori dalle rotte del turismo, distante dall’ immagine comunemente diffusa del capoluogo partenopeo, dimenticato dalla cronaca che non sia “nera”, che tanto ha contribuito a costruire e diffondere l’idea di Scampia come luogo d’esclusione, disagio, abbandono.

Appena oltre questa velata cortina di indifferenza, però, troviamo la meraviglia. Continua a leggere

Come il miele

di Carlotta Bartolucci

«Il calcio a Scampia ha un grande potere di collante sociale, è come un miele» racconta Rosario Esposito La Rossa martedì 30 aprile dal palco del Kantiere di Possaccio alla sala piccola ma straripante di persone. Alle sue parole scattano, spontanei, sorrisi su quasi ogni bocca dei presenti. Rosario racconta di una Scampia diversa da ciò che mostrano i media e ricordano gli stereotipi comuni. Grazie alle sue parole semplici e, nonostante tutto, serene, racconta realtà che rappresentano una via di fuga dalle difficoltà di un territorio intriso di criminalità, povertà e disagi, ma anche una vittoria su queste condizioni. Realtà che rappresentano una scelta, quella di non scappare ma rimanere e impegnarsi a far sbocciare il meglio della propria terra e della propria gente nella condivisione di una passione. L’Arci Scampia è una di queste.

Continua a leggere

Una partita contro le mafie

Per il pomeriggio di sabato 17 marzo, giorno della celebrazione della XVII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, tutte le sale e gli auditorium sparsi nella zona del Porto Antico, meta finale del corteo, allo scoccar delle 14.30 si sono gremiti di gente.

di Camilla Cupelli

«La mafia cerca denaro e potere: ovunque li trovi, vi si insinua, anche nel calcio». Così don Pino De Masi, responsabile di Libera nella zona della Valle del Marro, ha riassunto il problema delle infiltrazioni mafiose nel mondo del pallone durante il seminario “Una partita contro le mafie” che ha visto la partecipazione dell’ex giocatore del Napoli e allenatore della Nazionale Under 21 Ciro Ferrara e del giornalista della Gazzetta dello Sport Francesco Ceniti. Davanti ad una platea ricca di giovani, don Pino ha ribadito l’importanza dell’azione quotidiana contro le mafie: «La nostra quotidianità è ricca di gesti comuni che possono fare la differenza: uno di questi è insegnare ai ragazzi a non andare a giocare nei campetti costruiti dai mafiosi. Ma questo non è affatto scontato in territori dove la maggioranza degli stadi e dei centri sportivi non sono costruiti con soldi puliti».

Continua a leggere