Archivi tag: andrea zummo

Incontro “Bruno Caccia: una storia ancora da scrivere”

La rassegna di eventi promossi da Libera VCO in vista del 21 marzo prosegue: venerdì 3 marzo, presso la Biblioteca Civica “Gianfranco Contini” di Domodossola (via Rosmini 20), si terrà l’evento “Bruno Caccia: una storia ancora da scrivere”.

La serata vedrà come relatori Davide Pecorelli, giornalista torinese e autore del documentario Bruno Caccia: una storia ancora da scrivere e Andrea Zummo, responsabile della formazione per Libera Piemonte. In questa occasione gli ospiti cercheranno di approfondire la storia di Bruno Caccia, il magistrato ucciso dalla ‘ndrangheta a Torino il 26 giugno 1983, a causa della sua determinazione nella lotta agli affari mafiosi al nord.

Si tratta di una vicenda esemplare: Bruno Caccia è la prima vittima di mafia uccisa nel nord Italia e l’unica vittima uccisa per mano della ‘Ndrangheta, sulla base di un omicidio premeditato e fortemente voluto. La ‘Ndrangheta, infatti, è un’organizzazione mafiosa che si adopera in numerosi ambiti della società e dell’economia utilizzando metodi occulti: la messa in atto di quest’omicidio sottolinea ulteriormente la significatività del lavoro che stava conducendo il procuratore Caccia. Tuttavia, la verità sulla vicenda del suo omicidio è stata a lungo all’oscuro, a causa di numerosi tentativi di depistaggio delle indagini. Una parte di verità è giunta alla luce nel 1993, quando è stato condannato all’ergastolo il boss Domenico Belfiore, mandante dell’omicidio. Per quanto riguarda l’esecutore materiale però, la giustizia non è ancora arrivata a una risposta, poiché il processo contro il presunto esecutore, Rocco Schirripa, è tuttora in corso (per approfondire l’andamento del processo documentato da Libera Piemonte clicca qui).

Ricordare la storia di Bruno Caccia significa andare a fondo in uno dei fenomeni che più stanno caratterizzando il nostro tempo: il radicamento, non più “solo” infiltrazione, delle mafie nel nord Italia.

Comitato Salvagente: l’importanza dei nostri eroi

di Valentina Aiello e Francesco Toto

Giovedì 24 maggio, nella Sala Consiliare di Villadossola, l’associazione ApertaMente ha organizzato il secondo e ultimo incontro del percorso 2012 Viaggiando si Impara, invitando Eugenio Bonolis, referente del Coordinamento provinciale di Libera VCO, e Andrea Zummo, responsabile del Comitato Salvagente, come relatori della serata.
Dopo aver presentato l’associazione Libera, essendo il primo evento in Ossola, Eugenio esordisce illustrando come la mafia abbia potuto estendere il suo controllo sempre più su zone del nord.

Continua a leggere