Archivi autore: liberavco

Don Luigi Ciotti riceve il “Premio Repubblica dell’Ossola”

di Giulia Molli

ciottidomo2016panoramicaQuest’anno il “Premio Repubblica dell’Ossola” si è tinto dei colori di Libera: a riceverlo, con grande gioia e soddisfazione soprattutto dei presidi locali, è stato infatti don Luigi Ciotti, presidente e fondatore dell’associazione Libera e del Gruppo Abele.

La cerimonia si è tenuta sabato 10 gennaio a Domodossola, presso Palazzo San Francesco. Il Premio, consegnato a cadenza annuale dal 2013, viene assegnato secondo precisi criteri: a riceverlo sono infatti quelle “personalità che si sono distinte svolgendo nell’età contemporanea un ruolo di particolare rilievo nella vita del Paese per la tutela della libertà di espressione, per il progresso sociale e per l’evoluzione del pensiero in favore della costante riaffermazione dei valori di libertà e di democrazia”.
Continua a leggere

“LetterAltura” incontra Rosario Esposito La Rossa

2627giugnopreQuest’anno, il festival LetterAltura di Verbania ha coinvolto anche, tra i tantissimi ospiti, Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo, due giovani ragazzi impegnati da anni in percorsi culturali, sociali ed economici nel quartiere Scampia della città di Napoli.
Rosaio e Lena incontreranno la cittadinanza in due momenti, entrambi colmi di significato:

VENERDí 26 GIUGNO 2015, presso “Il Chiostro – Famiglia Studenti”, dalle ore 17:45 alle ore 18:45, presentando

“Le Fattorie Vo.di.sca. La terra riconvertita per combattere la camorra”
(Dialogo con Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo)

SABATO 27 GIUGNO 2015, presso “Il Chiostro – Famiglia Studenti”, dalle ore 21:30 alle ore 22:30, con lo spettacolo teatrale

“La storia di Antonio Landieri, vittima innocente di camorra. Disabile di 25 anni ucciso per errore durante la faida di Scampia”
(Evento in collaborazione con l’Associazione “21 Marzo”)

In forma di lettura drammatizzata, lo scrittore napoletano Rosario Esposito La Rossa, insieme all’attrice Maddalena Stornaiuolo, porta in scena frammenti scelti dall’omonimo romanzo. Istantanee di vita reale vissuta, e molto spesso subita, da tanti giovani napoletani. Storie dei quartieri napoletani di Scampia e Secondigliano, territori colpiti, in un passato fin troppo recente, da una delle più cruente guerre tra i clan della camorra mai vissute nella storia della Repubblica. Tra la cronaca, fredda e lucida, di storie vere e la trascrizione dei sogni e delle aspirazioni dei tanti ragazzi di Scampia, si rivela sulla scena uno spaccato formidabile della feroce realtà dell’hinterland napoletano e di quanti battono altre strade alla ricerca di un “nuovo mondo possibile”.

Avviso Pubblico: un percorso di trasparenza

preavvisopubblico23giugnoSi terrà martedì 23 giugno, alle ore 21 presso la sala “Ravasio” del Palazzo della Provincia del Verbano Cusio Ossola (via dell’Industria, 25 Fondotoce VB), la serata di confronto e dibattito sul tema delle trasparenze e delle buone pratiche amministrative.

L’incontro, realizzato in collaborazione con la Provincia del VCO, il Comune di Verbania e il Comune di Baveno, nasce dalla proposta delle piattaforme L10 di Libera VCO ad aderire alla rete di “Avviso Pubblico. Enti locali e Regioni per la formazione contro le mafie”. Quindi, l’impegno concreto e la promozione della cultura della legalità democratica nella politica, nella Pubblica Amministrazione e sui territori da essa governati, adottando procedure che permettano di agire in perfetta trasparenza, attraverso anche il codice etico “Carta di Pisa”.

Interverranno: le autorità e gli amministratori pubblici presenti, il referente provinciale di Libera Eugenio Bonolis, la referente regionale di Avviso Pubblico Fosca Nomis.

“Dentro e fuori dalle carceri: i diritti e le garanzie del sistema penale”

15maggiovolantinoIl coordinamento di Libera VCO e l’Associazione Camminare Insieme, con il patrocinio del Comune di Verbania presentano la serata “Dentro e fuori dalle carceri: i diritti e le garanzie del sistema penale”, il giorno venerdì 15 maggio alle h 21:00, presso il Salone Papini di Villa Olimpia (VB).
Sarà ospite dell’incontro Giovanni Torrente, operatore dell’ Associazione Antigone e docente di diritto penale dell’Università di Torino.

In particolare Antigone promuove elaborazioni e dibattiti sul modello di legalità penale e processuale del nostro Paese e sulla sua evoluzione; raccoglie e divulga informazioni sulla realtà carceraria, sia come lettura costante del rapporto tra norma e attuazione, sia come base informativa per la sensibilizzazione sociale al problema del carcere anche attraverso l’Osservatorio nazionale sull’esecuzione penale e le condizioni di detenzione; cura la predisposizione di proposte di legge e la definizione di eventuali linee emendative di proposte in corso di approvazione; promuove campagne di informazione e di sensibilizzazione su temi o aspetti particolari, comunque attinenti all’innalzamento del modello di civiltà giuridica del nostro Paese, anche attraverso la pubblicazione del quadrimestrale Antigone.

Libera VCO riceve la Benemerenza di Verbania

verbania0Verrà assegnato l’attestato di Benemerenza della città di Verbania al coordinamento di Libera VCO. Questo riconoscimento, di grande importanza per il percorso di Libera sul territorio, avrà luogo venerdì 8 maggio 2015, alle ore 18:00, presso il salone di Villa Giulia (VB).
Inutile sottolineare la soddisfazione e l’entusiasmo che questa notizia ha suscitato in ognuno dei membri del coordinamento, dalle associazioni ai presidi giovanili (che quest’anno contano tre sul territorio provinciale) ai soci singoli.
Sono segni che affermano, ogni volta, che siamo sulla strada giusta. Perché è una strada che si percorre tutti insieme. Avanti così!

VENERDI’ 8 MAGGIO, ORE 18:00
SALA DI VILLA GIULIA (VB)

Quando i nomi diventano volti: la forza della Memoria

XX Giornata della Memoria e dell’Impegno a Domodossola

di Paolo Dezuanni

20marzodomodossola1pubblicoUna sola voce, un solo canto, un solo sogno quello che risuonava, deciso, per le vie di Domodossola, venerdì 20 Marzo. All’alba dell’equinozio di primavera, la stagione delle speranze, una folla di circa 400 giovani e adulti si è radunata in piazza Matteotti, partecipe alla ventesima  Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, per poi dirigersi lungo le vie ciottolate della città, alzando verso il cielo fiaccole e canti.

Una volta raggiunta la piazza della Repubblica dell’Ossola, dove il corteo ha sostato fino alla fine della manifestazione, sono stati letti i nomi delle vittime innocenti delle mafie, oltre mille nomi pronunciati con nostalgia e rabbia che ricordano le persone scomparse. Continua a leggere

#VentiLiberi a Verbania: “La mafia uccide solo d’estate”

03aprilevolantinoTANTI AUGURI
In occasione dei venti anni compiuti da LIBERA, è nostro desiderio condividere un momento per stare insieme e per raccontare questa grande e bella storia.
Lo faremo guardando il film:
“La Mafia uccide solo d’estate” (2013) del regista Pif, venerdì 3 aprile alle ore 21, presso il Kantiere di Possaccio (via alla Cartiera 23, VB).

Durante la serata ci sarà anche la possibilità di fare o rinnovare il tesseramento 2015 e di acquistare gli spaghettoni Gragnano di Libera Terra, prodotti esclusivamente per questa ricorrenza.


«Vent’anni, nella vita di una persona, sono un’età dal forte valore simbolico, l’età del pieno ingresso nella vita adulta, l’età delle responsabilità. Noi questa responsabilità ce la siamo voluti assumere sin dall’inizio, senza sentirci mai “arrivati” e vivendo ciascuno dei nostri giorni come fosse il primo. Auguri allora per i tuoi vent’anni, Libera, e che siano occasione di un impegno ancora più forte per la giustizia sociale, per la ricerca di verità, per la tutela dei diritti, per una politica trasparente, per una legalità fondata sull’uguaglianza e una cittadinanza all’altezza della Costituzione. In un cammino coerente che ha avuto la sana follia di anteporre al “realismo del meno” il “desiderio del più”»


– Don Luigi Ciotti

XX Giornata della Memoria e dell’Impegno a Domodossola

fiaccolata-page-001Venerdì 20 marzo, presso le vie di Domodossola, si terrà la XX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti di mafia. La scelta del luogo non è casuale: proprio qui infatti, è nato da poco il presidio giovanile di Libera dedicato a Roberto Antiochia.
Quest’anno verrà celebrata questa importante ricorrenza con una fiaccolata, con ritrovo alle 20.30 presso piazza G. Matteotti; il corteo terminerà in piazza Repubblica dell’Ossola.

In questa occasione verranno ricordati simbolicamente gli oltre 900 nomi di semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere.

PARTECIPA ANCHE TU ALLA FIACCOLATA DEL 20 MARZO A DOMODOSSOLA!

“Loro mi cercano ancora”: la forza di Maria Stefanelli

di Isabella Caporossi

10marzopost1Martedì 10 marzo la Casa Don Gianni di Domodossola ha avuto ospite la direttrice di Narcomafie Manuela Mareso, che ha presentato il suo libro-intervista “Loro mi cercano ancora”. Il libro racconta la vicenda della testimone di giustizia Maria Stefanelli, sorella di Antonio Stefanelli e figliastra dell’omonimo Antonino, entrambi esponenti della cosca ‘ndranghetista ligure. Si tratta di una lucida analisi dell’esperienza che la moglie di un boss si è trovata ad affrontare quotidianamente per anni e dei motivi che l’hanno spinta a parlarne. Continua a leggere

Il prezzo di una scelta

Manuela Mareso presenta il libro “Loro mi cercano ancora”

10marzoeventoMartedì 10 marzo alle ore 20.45, a Casa Don Gianni di Domodossola, Manuela Mareso racconterà la storia di Maria Stefanelli, testimone di giustizia contro la ‘ndrangheta, in fuga perenne dal proprio passato.
Vivere con una taglia sulla testa, troncando ogni legame. Perché trascorrono i decenni, «ma la ‘ndrangheta non ti dimentica». Con questo pensiero vive ogni giorno Maria Stefanelli, dal 1998 testimone di giustizia contro l’organizzazione criminale dentro cui è nata e cresciuta. Parente di narcotrafficanti e sequestratori di persona insediati in Liguria, nella speranza di scampare alle insostenibili vessazioni di una famiglia arcaica e oppressiva finisce per sposare, in un matrimonio d’affari combinato dai fratelli, un boss di rango di una cosca mafiosa attiva tra il Piemonte e la Calabria.
Importante e fondamentale il suo contributo e la sua testimonianza al processo Minotauro in Piemonte.

PROSSIMO APPUNTAMENTO:
Venerdì 20 Marzo 2015
FIACCOLATA per le vie della città di DOMODOSSOLA
per la XX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie