Libera VCO e Orme a Pieve Vergonte: “Limpida è la notte”

di Giulia Molli

13febbraioOrmeAl fine di mantenere vivo il ricordo dei partigiani caduti durante la Battaglia di Megolo del 13 febbraio 1944, il comune di Pieve Vergonte organizza una serie di iniziative di commemorazione venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 Febbraio.
In occasione dei vari incontri che si terranno, Libera VCO presenta lo spettacolo teatrale “Limpida è la notte”, della compagnia “Orme”, associazione di promozione culturale per il teatro di impegno civile.

La rappresentazione è un’elaborazione drammaturgica del libro “Loro mi cercano ancora” in cui la giornalista Manuela Mareso riporta la storia di Maria Stefanelli, testimone di giustizia con una vita travagliata alle spalle. La sua è una lunga confessione che si rivolge alla figlia per toglierla “da quel mondo” e le svela le ragioni di una vita in fuga, coi retroscena sull’organizzazione criminale calabrese, sul suo profondo radicamento a Nord e sui suoi uomini. “La famiglia di tuo padre mi ha condannato a morte, per la mia non esisto più, mi hanno rinnegata, chiamata infame, dato della pazza”; le parole che usa sono tanto forti quanto la sua energia di ribellarsi, di andare contro la ‘ndrangheta, i suoi familiari e tutto ciò che è stata costretta a subire; perchè “raccontare è necessario. Spiegare dall’interno che cos’è quel mondo. Le menti malate che lo abitano, i meccanismi che lo governano. Per imparare”, scrive, “a comprenderlo. Perché non si possa far finta di non riconoscerlo”.

“Manuela Mareso ha saputo dare le parole giuste a questa storia. Con sapienza tutta femminile il tocco della giornalista diviene racconto. Noi proviamo a dare fiato e voce a tutto questo, ponendo al centro anche qui l’amore, amore per la figlia, per la vita, per la giustizia.” Lo spettacolo teatrale si svolgerà sabato 13 febbraio alle ore 21 al Centro Culturale Massari di Pieve Vergonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *